Omeopatia

Obbligatoriamente la Medicina Omeopatica va affiancata alle cure Tradizionali dei Tumori (chirurgia, chemio-radio e ormono-terapia) ed agisce:

1) riducendo fortemente gli effetti collaterali delle Terapie Tradizionali che, soprattutto della chemio e radio-terapia sono altamente debilitanti (nausea, vomito, inappetenza, diarrea, dolori addominali, deperimento organico, micosi della bocca, fissurazioni della labbra ...).

2) un miglioramento non solo delle condizioni fisiche, ma anche psichiche, morali, del tono dell'umore, aiutando così il paziente ad affrontare con maggiore convinzione e volontà, le Terapie Tradizionali, che deve ancora affrontare.

3) alcune Medicine Omeopatiche potenziano le difese immunitarie dell'organismo contro il tumore, rallentandone così l'evoluzione, e in alcuni casi, riuscendo ad arrestare la crescita tumorale.

4) bisogna poi ricordare che le medicine Omeopatiche sono di basso costo, e che, per esempio in Francia, l'Omeopatia è insegnata dall'Università, e questi farmaci sono rimborsati dal Servizio Sanitario Nazionale.

5) particolarmente importante è che TUTTI i Farmaci Omeopatici sono assolutamente privi di effetti collaterali e tossici, per cui possono tranquillamente essere somministrati in gravidanza, nel neonato, nell'allattamento, nel bambino, nell'anziano, e, ovviamente anche nell'adulto, anche se le sue condizioni generali sono particolarmente compromesse.

In sintesi, la Terapia Omeopatica personalizzata può essere: a) somministrata prima di chemio e radio, per rafforzare la reattività dell'organismo, contro gli effetti tossici.

b) durante la chemio e la radio, per attenuare gli importabili e inevitabili effetti collaterali.
c) dopo la Terapia Tradizionale, per permettere di recuperare più rapidamente le energie perse durante il ciclo di Cure.

La Medicina Omeopatica è di fondamentale importanza, inoltre, per trattare quei soggetti che, per i motivi più vari, rifiutano coscientemente la chemio e la radio, come anche le pazienti molto anziane e molto deperite, che non sopporterebbero queste Terapie, anche se a dosaggi ridotti.
Infine, quando la Medicina Tradizionale abbandona le armi proponendo solo la morfina, la Medicina Omeopatica non abbandona il paziente, anzi gli stà più vicino, almeno tentando, per quanto è umanamente possibile, di cercare di sollevare il corpo, lo spirito e la mente, per poter offrire qualche ora, o forse anche solo qualche minuto, di estrema serenità e di sollievo.